Ciao, ti diamo il benvenuto sul blog di Think 1816! Oggi parleremo di due qualità molto importanti per una realtà aziendale: la lungimiranza strategica e la flessibilità operativa. Quanto peso hanno acquisito questi due aspetti negli ultimi anni e perché? Entriamo nel tema!

 

La comprensione dell’importanza di lungimiranza e flessibilità: la pandemia

Per comprendere la tenuta di un’azienda a volte non bisogna soffermarsi alle prime apparenze. Giudicare un libro dalla copertina, anche in quest’ambito, può risultare ingannevole. Rivelatrice di problematiche nascoste, per quanto riguarda alcune aziende che, purtroppo, in seguito hanno dovuto chiudere, è stata la pandemia: alcuni enti (anche apparentemente solidi) sono stati, in seguito alla tragedia, costretti a chiudere i battenti. Perché? Alcune aziende importanti si sono purtroppo rivelate carenti in due aspetti risultati a conti fatti fondamentali in epoca di burrascoso cambiamento: la lungimiranza strategica e la flessibilità operativa.

 

Prevedere l’andamento del mercato: la lungimiranza strategica

Piuttosto che citare i casi di realtà che, purtroppo, hanno pagato a caro prezzo (talvolta con la chiusura) la tragedia pandemica, prendiamo in analisi un caso virtuoso di lungimiranza che ha pagato positivamente chi l’ha adottata. H-E-B è una catena di supermercati texana che ha fatto una cosa che, vista dopo anni dall’accaduto, sembra banale, ma che per il periodo fu fondamentale: prendendo contatti con i propri fornitori in Cina nel gennaio 2020, si informò su come “sarebbe stato il mondo” qualche settimana dopo. Di fatto anticipando alcune precauzioni che, per alcune aziende, si sono rivelate tardive.

Prevedere l’andamento della società e del mercato nell’imminente futuro aiuta a capire in anticipo come comportarsi per far sì che, un domani, la propria azienda performi al meglio. Nel caso del Covid, aver introdotto in anticipo metodologie come il “lavoro da remoto” ha fatto trovare preparato chi ha avuto quest’accortezza.

 

La flessibilità operativa: adattarsi ai mutamenti in tempi celeri

Legato al primo aspetto trattato è certamente quello di flessibilità. Prevedere è importante, essere pronti ad eventuali cambiamenti lo è almeno altrettanto. Abbiamo prima trattato un cosiddetto “caso limite” come quello del 2020, ma l’adattabilità non è riferita solo ad eventi così netti e rari. Con cambiamento ci si può riferire anche ad aspetti meno evidenti, ma, seppur meno impattanti in tempi brevi, altrettanto determinanti nel medio-lungo periodo.

Si pensi ad aspetti sociali, come possono essere (prendiamo d’esempio l’Italia) l’invecchiamento della popolazione e l’aumento dei residenti stranieri. O il cambiamento (come avvenuto nel Bel Paese nel 2022) del Governo, che porta quasi sempre a variazioni a livello esecutivo. O, ancora, ad aspetti tecnologici, con l’innovazione che va sempre più spedita e che necessita un sempre più rapido aggiornamento da parte della popolazione e del lavoratore. Ecco, sono tutti aspetti a cui l’azienda, nella sua lungimiranza, deve prestare attenzione e, ancor di più, prepararsi a rispondere.

 

Per altre informazioni

Ti interessa approfondire i temi del cambiamento e, di conseguenza, della lungimiranza e della flessibilità? Contatta il team di Think 1816.

Tagged with: , , ,